pistoia.gif (3394 byte)
 
 
homepage.gif

ospitalita.gif (1790 byte)

Monumenti, Gallerie d'Arte, Teatri, ecc.

meteo

Pistoia è situata al limite nord-occidentale della pianura che si estende tra il fiume Arno, il monte Albano e l'Appennino tosco-emiliano.
Pistoriae, primo nucleo della città di origine romana, risale forse al II secolo a.C.; occupato dai longobardi, divenne uno dei più importanti centri militari e amministrativi italiani. Libero comune a supremazia ghibellina intorno al 1100, si sviluppò in un ricco centro commerciale e bancario e lottò contro le città vicine per espandere il proprio territorio, assicurandosi, a partire dal 1219, il controllo di alcuni passi appenninici. Dalla lotta contro Lucca e Firenze uscì sconfitta e, fra il 1254 e il 1329, divenne protettorato fiorentino. Nel 1530 fu definitivamente annessa al Granducato dei Medici e seguì da allora le sorti politiche di Firenze.

Itinerari Culturali
L'odierna città, il cui vasto centro storico è tuttora racchiuso nelle mura trecentesche, conserva notevoli monumenti. Si ricordano il Duomo, costruito tra il XII e il XIII secolo in stile romanico pisano, che conserva il prezioso dossale di san Jacopo (XIII-XV secolo); il battistero gotico del XIV secolo, che s'affaccia sulla bella piazza; la chiesa di Sant'Andrea (XII secolo), che custodisce un Crocefisso di Giovanni Pisano; la chiesa di San Giovanni Fuorcivitas (XII secolo), con un polittico di Taddeo Gaddi (1355); la rinascimentale Madonna dell'Umiltà, (1494-1522); e il portico dell'ospedale del Ceppo (1514), decorato con terrecotte dei Della Robbia. Importanti sono inoltre il Palazzo del Podestà (1367) con il Sedile dei giudici, il Palazzo del Comune fondato nel 1294 e oggi sede del Museo Civico, con una ricca raccolta di opere di pittori pistoiesi e fiorentini dal XIV al XVIII secolo, e la fondazione "Marino Marini", con opere dell'artista pistoiese contemporaneo.