lucca.gif (3309 byte)
 
 
homepage.gif

ospitalita.gif (1790 byte)

Monumenti, Gallerie d'Arte, Teatri, ecc.

meteo

Lucca è situata in una fertile pianura fra il monte Pisano e il fiume Serchio, che scende dalla Garfagnana (Appennino tosco-emiliano).
Di origine ligure, Luca fu colonia romana nel 180 a.C. e municipio nell'89 a.C., assegnato poi da Augusto alla regione Etruria. Occupata dai longobardi, passò in seguito sotto i franchi e dal 1162 fu riconosciuta dall'imperatore come libero Comune. Nel corso del secolo successivo divenne un fiorente centro commerciale e bancario, e si arricchì soprattutto con la lavorazione di lana e seta; i prodotti erano venduti nei principali mercati italiani e nordeuropei. Nel XIV secolo tuttavia, a causa di crisi finanziarie e lotte interne, fu soggetta a diverse signorie, tra le quali quelle dei Faggiuola e dei Castracani, finché, dal 1369, si diede un ordinamento repubblicano conservato per più di quattro secoli, eccezion fatta per il periodo 1400-1430 passato sotto la signoria dei Guinigi. Occupata nel 1799 dai francesi, nel 1805 fu trasformata da Napoleone in principato e quindi nel 1815 passò sotto il controllo dei Borbone di Parma e poi del Granducato di Toscana nel 1847.

Itinerari Culturali
La città, il cui centro storico è tuttora cinto dalle belle mura costruite fra il XVI e il XVII secolo, con undici baluardi e una vasta area verde esterna, conserva l'impianto urbanistico ortogonale romano nella sua metà ovest, a cui si è però sovrapposta una tortuosa rete viaria minore di epoca medievale.
Monumenti di alto interesse sono il Duomo romanico (XI-XIII secolo), con campanile a torre merlata e interno gotico (XIV-XV secolo), dove si trova la celebre tomba di Ilaria del Carretto (1408), opera di Jacopo della Quercia; nei pressi sorgono anche il Museo della Cattedrale e la chiesa dei Santi Giovanni e Reparata (XII secolo); le chiese romaniche di San Michele in Foro (XII-XIV secolo) sull'area del foro romano, con abside di tipo pisano, e di San Frediano ( XII-XIII secolo), con bassorilievi di Jacopo della Quercia; le case dei Guinigi, complesso trecentesco con alta torre, nell'omonima via medievale. Altri monumenti di interesse sono la Pinacoteca nazionale, ospitata nel seicentesco Palazzo Mansi, con dipinti che vanno dal XVI al XVIII secolo; il Museo Nazionale, nella quattrocentesca villa Guinigi, con reperti archeologici e medievali, e sculture che vanno dal XIII al XV secolo. Adiacente alla medievale via Fillungo si trova l'anfiteatro romano del II secolo d.C. la cui cavea ellittica è stata, dal 1839 fino a qualche anno fa, la suggestiva piazza del mercato. A Lucca si trova inoltre la casa natale di Giacomo Puccini, che conserva i ricordi del musicista.