piatti_tipici.gif (3575 byte)
 
 
homepage.gif

 

 

 



  
   


   


  

 

Dai monti e dalle valli, diversità che sanciscono nettamente i sapori trentini, vigorosi e ancora padani, da quelli altoatesini, di marcata ascendenza oltralpina.
I tipi di pane sono: I Bechi-panzalini, il Bina, il Gramolato, il Breatl, il Pag, il Pane ai semi di lino, lo Schüttelbrot, il Brezel e il Pan de molche.

Gnocchi di Ricotta
Primo piatto tradizionale molto diffuso anche in Alto Adige; si prepara impastando la ricotta, farina, uova e pane grattugiato. Si unisce poi burro e formaggio grana o ricotta salata.

Polenta di patate
È un'antica ricetta contadina con farina gialla mescolata ad un soffritto di cipolla e patate bollite. Dopo aver ridotto a purea tutto il composto, viene utilizzato, come piatto unico, accompagnandolo con carni stufate o formaggi.

Carne Salada e fagioli
Tipico piatto della Valsugana. La carne salada è la coscia di bue conservata in salamoia, questa viene tagliata a fettine e scaldata leggermente sulla piastra. La si serve con fagioli bolliti e conditi con olio d'oliva. Nei ristoranti lo si serve spesso come antipasto.

Ravioli della Val Pusterla
La pasta è di farina di segale con la farcita composta da spinaci, ricotta ed erba cipollina oppure di verza od anche di crauti acidi appassiti nel burro. Si servono conditi con burro e pane grattugiato.

Probusti
Questo è un tipico piattodi Rovereto, si tratta di salsicce di coppa di maiale e polpa di vitello con una leggera aggiunta di aglio e poi insaccati e affumicati utilizzando legna di betulla. Si consumano bolliti con contorno di crauti.

Kastanientorte
Questa è una torta caratteristica della zona di Bolzano e si prepara con castagne bollite e poi schiacciate. Mescolare poi, unendo burro, zucchero, farina e uova. Il composto così ottenuto si cuoce nel forno e lo si serve coperto di panna montata.

Canederli / Knödeln
Ingredienti (dose per 6 persone):
gr. 250 di mollica di pane secco bianco
g. 150 di Speck/pancetta
g. 50 di salame
dl. 3 di latte
gr. 150 di burro
gr. 120 di farina bianca
3 uova
l. 1,500 di brodo
prezzemolo, erba cipollina, noce moscata e sale
Mettere il burro leggermente ammorbidito in una terrina e lavorarlo bene con un cucchiaio di legno. Aggiungere la mollica di pane tagliuzzata, la farina, il latte, le uova (mescolando bene ad ogni aggiunta), il prezzemolo tritato, sale e un pizzico di noce moscata. Amalgamare perfettamente tutti gli ingredienti, poi preparare i canederli, cioè fare con il composto delle pallottole di 6-7 cm. di diametro; lessarle in acqua bollente salata, lasciandole cuocere per 15 minuti.
Prima di cuocerle controllare se la loro consistenza è perfetta buttando un canederlo nell'acqua in ebollizione: se risulta troppo morbido andrà unita al composto dell’altra farina; se troppo duro, andrà ammorbidito con poco latte.
Si servono in brodo bollente come minestra o asciutti come primo piatto, ma anche per accompagnare un secondo di carne in umido.

Minestra d’orzo
Ingredienti (dose per 4 persone):
gr. 200 di orzo perlato
gr. 100 di speck
una grossa cipolla
prezzemolo
tre coste di sedano
due carotine
un piccolo porro
una patata
uno spicchio d’aglio
estratto di carne
sale e pepe
Lavare l’orzo in una pentola e versarvi sopra due litri d’acqua; aggiungere la cipolla, il sedano, le carote, il prezzemolo, il porro, la patata e l'aglio, tutti finemente tritati, e lo speck tagliato a pezzetti.
Porre la pentola sul fuoco e lasciare cuocere a fiamma bassa, mescolando spesso. A metà cottura unire una puntina di estratto di carne diluito in un po’ di brodo, assaggiare ed eventualmente salare, poi pepare.

Strudel di mele
Ingredienti per la pasta:
gr. 150 di farina
l'albume di 1 uovo
gr. 50 di burro o margarina
sale
un cucchiaio scarso di zucchero
un cucchiaio di acqua tiepida
Ingredienti per il ripieno:
gr. 500 di mele
3 cucchiai colmi di zucchero
la buccia grattugiata di un limone
cannella
2 cucchiai di uvetta sultanina ammollata in acqua tiepida
gr. 30 di pinoli
2 cucchiai di mandorle spellate
gr. 30 di gherigli di noce
gr. 30 di nocciole
2 cucchiai di pan grattato
gr. 100 di burro
Per la guarnizione:
un tuorlo d’uovo
burro
zucchero a velo
Impastate sulla spianatoia la farina setacciata, lo zucchero, il sale, l’albume e il burro a pezzetti; formatene un impasto morbido e liscio, fatene una palla, mettetela sull’angolo del tavolo; copritela con una pentola rovesciata calda che non tocchi la pasta, lasciatela riposare per un quarto d’ora.
Nel frattempo preparate tutti gli ingredienti del ripieno. Appoggiate la pasta su un tovagliolo grande leggermente infarinato e spianatela sottilissima col matterello in forma il più possibile ovale. Ungete con il pennello piatto la superficie della sfoglia con burro sciolto e copritela, lasciando libere due dita di pasta tutt’intorno con le mele sbucciate, senza torsoli e affettate, distribuendovi sopra il pangrattato fatto insaporire in 50 gr. di burro, l’uvetta asciugata, i pinoli interi, la frutta secca spezzettata, lo zucchero, la cannella e la buccia di limone.
Sollevate i lembi del tovagliolo e servendovi solo del tovagliolo arrotolate lo strudel su se stesso, non troppo stretto. Schiacciate alle estremità il rotolo così formato. Mettete lo strudel su una teglia grande imburrata, portandovi fin sopra col tovagliolo, pennellate la superficie col tuorlo d’uovo leggermente sbattuto e con il burro sciolto, e cuocete in forno a 200° per una ventina di minuti, portando poi il calore a 180° per tre quarti d’ora. Sfornate e spolverizzate con zucchero a velo.

Smacafam
Ingredienti:
gr. 300 di farina nera
3/4 di litro di brodo/latte
gr. 50 di lardo
2 lucaniche
sale e pepe q.b.
Lo smacafam è un piatto tradizionale delle campagne del Trentino, ed è preparato in molte case per chiudere degnamente il carnevale. La ricetta varia a secondo delle vallate e può essere fatto sia con la farina bianca, sia con farina di grano saraceno. In una terrina mettete la farina quindi aggiungete, mescolando bene, il brodo/latte. A parte fate soffriggere una lucanica fresca sminuzzata e il lardo, quindi unirla all'impasto mescolando bene e aggiungendo il sale e il pepe. Ponete il composto in una tortiera ben unta e guarnite il tutto con la seconda lucanica affettata. Mettete in forno ben caldo per 3/4 d'ora, finché risulterà ben croccante e servitelo con un buon Gewürztraminer.

Zelten
Ingredienti:
gr. 750 di farina bianca
2 bustine di lievito in polvere
1/2 litro di latte
gr. 120 di burro
gr. 250 di zucchero
2 uova
gr. 400 di gherigli di noce
gr. 500 di fichi secchi
gr. 150 di pinoli
gr. 150 di uva sultanina
gr. 100 di cedro candito
1 buccia d'arancia
2 bicchierini di brandy
Battete, a lungo, in una terrina il burro aggiungendovi, sempre mescolando, lo zucchero e le uova; quando il tutto risulterà amalgamato, aggiungetevi la farina, fatta passare al setaccio, il lievito, un pizzico di sale e il latte. Nell'impasto così ottenuto aggiungete i gherigli di noce (mettetene da parte un po'), i fichi tritati finemente, i pinoli, l'uva sultanina, il cedro candito, anch'esso tritato finemente, la buccia d'arancia grattugiata e, alla fine, i due bicchierini di brandy. Lavorare accuratamente l'impasto per circa venti minuti, quindi ponetelo sulla piastra del forno precedentemente unta e infarinata. Spianate l'impasto con le mani dandogli la forma della piastra, finche sarà alto circa un centimetro. Guarnitelo con gli altri gherigli di noce tagliati a metà e mettetelo nel forno ben caldo e lasciatevelo per circa 40 minuti (quando si sarà formata una crosta color marrone). Servirlo con moscato dolce o vin santo classico del Trentino.

Strudel
Ingredienti per la pasta:
gr. 300 di farina
gr. 50 di zucchero
1 uovo
1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva
sale q.b.
latte q.b.
Ingredienti per il ripieno:
Kg 1,5 di mele renetta
gr. 50 di uva sultanina
gr. 50 di pinoli
gr. 50 di zucchero
cannella
Burro, tuorlo d'uovo e zucchero a velo per la copertura.
Preparazione: fare un impasto tenero ma elastico, amalgamando gli ingredienti e dosando il latte; farlo riposare mezz'ora sotto un telo.
Tirare la pasta con il matterello sino ad ottenere una sfoglia molto sottile. Disporre al centro le mele sbucciate e tagliate a fettine, e gli altri ingredienti. Arrotolare la sfoglia (servendosi di un telo infarinato per non rompere la sfoglia). Cospargere lo strudel con fiocchetti di burro e spennellare con tuorlo d'uovo sbattuto. Cuocere per tre quarti d'ora in forno già caldo. Servire tiepido o freddo cospargendolo con zucchero a velo.