forli.gif (3214 byte)
 
 
homepage.gif

Alberghi, Ristoranti, Camping e Agri Turismo a Forlì e Provincia

Monumenti, Gallerie d'Arte, Teatri, ecc.

meteo



  
     

Forlì è situata all'estremità sud-orientale della Pianura Padana, presso lo sbocco della valle del fiume Montone, ai piedi dell'Appennino tosco-emiliano.
Di origine romana, Forum Livii iniziò a svilupparsi nella prima metà del II secolo a.C., dopo la costruzione della via Emilia. Sede vescovile dal IV secolo, fece quindi parte dell'Esarcato bizantino e, dall'XI secolo, fu libero comune ghibellino, spesso in lotta con le città vicine, soprattutto con Faenza. Incorporata nel 1315 nella signoria degli Ordelaffi, e più tardi concessa dal papa Sisto IV a Gerolamo Riario e poi alla vedova di lui, Caterina Sforza, nel 1500 fu conquistata dal Valentino; alla sua morte fu definitivamente annessa allo Stato della Chiesa, di cui seguì da allora le sorti politiche.

Itinerari Culturali
La città conserva nel centro storico notevoli monumenti, tra cui la basilica di San Mercuriale, romanica (fine del XII secolo), alterata e restaurata, con campanile di tipo lombardo del 1180; il Palazzo del Podestà del 1460; la Rocca di Ravaldino, ampliata a partire dal 1472. Sul corso Garibaldi s'affacciano pregevoli edifici del XVI-XVIII secolo, fra i quali il settecentesco Palazzo Gaddi, che ospita il Museo romagnolo del Teatro e il Museo della Marineria romagnola. Nel complesso dei musei comunali si trovano il Museo archeologico e la notevole Pinacoteca, che espone opere di scuola romagnola, tra cui il celebre Pestapepe, ritenuto del pittore Melozzo da Forlì.
Le attività turistiche sono perlopiù nei centri di Cesenatico, Castrocaro Terme, Campigna.